Spedizione Gratis per ordini superiori ai 150 €
Reso facile e gratuito
Consegna in 48 ore
Il tuo carrello (0)

Non hai articoli nel carrello.

Home Shop
Vedi tutto
Vedi tutto
Vedi tutto
30/05/2019

Storie di #UYNner alla Granfondo Nove Colli 2019

È la Granfondo più antica al mondo, un appuntamento storico e irrinunciabile per gli appassionati di ciclismo. Sono stati oltre dodicimila quelli che domenica 19 maggio hanno affrontato la più famosa sequenza di salite tra il mare di Cesenatico e l’Appennino romagnolo. Duecento chilometri di gioia e fatica, sudore ed esaltazione per portare a termine la 49esima edizione della Nove Colli: il ciclismo nella sua essenza più pura.

UYN non poteva mancare alla grande festa. La collezione Alpha Biking è stata protagonista nell’area espositiva, dove ha catturato l’attenzione dei tanti visitatori, ma anche in gara, cioè l’habitat naturale per la linea ad altissime prestazioni di UYN. Se la distanza e le salite hanno messo a dura prova le gambe dei ciclisti, il meteo incerto e le basse temperature sono state un test severo anche per l’abbigliamento.

Cosa indossare quando si esce dall’hotel e ci si schiera in griglia? Come comportarsi sulle salite più impegnative o nelle rapide discese? In che modo ripararsi dagli acquazzoni senza compromettere la performance? Lo abbiamo chiesto a tre #UYNner, che hanno corso la mitica Nove Colli affidandosi ai prodotti per il ciclismo UYN.

Davide: “UYN ti mette nelle condizioni di dare il meglio”

Davide Cappelletti domenica 21 luglio cercherà di realizzare un’impresa: scalare la salita del Bisbino, in provincia di Como, nove volte consecutivamente fino a raggiungere 8.848 metri di dislivello, cioè l’altezza dell’Everest (leggi la sua storia). Il suo “Everesting” ha vinto il contest ENDUdream ed è supportato da UYN, che ha fornito l’abbigliamento per la preparazione e per l’impresa. La Nove Colli di Davide è stata un momento fondamentale nell’avvicinamento all’avventura estrema.

“È stata una giornata perfetta – ci ha raccontato –, ho gestito le forze su tutte le salite e ho avuto ottime sensazioni in vista della sfida all’Everest. Il merito è stato anche dei prodotti UYN che mi hanno messo nelle condizioni di dare il meglio. Ho scelto di indossare l’intimo Motyon sotto alla maglia Alpha per avere una perfetta termoregolazione nonostante il meteo incerto. In salita, quando lo sforzo è massimo, il corpo non si surriscalda perché l’umidità e il sudore vengono subito trasportati verso l’esterno. In discesa, invece, la speciale struttura della maglia impedisce improvvisi raffreddamenti. Anche il bib Alpha è stato un aiuto fondamentale per la performance: comodo, non stringe, resta sempre in posizione evitando sfregamenti. Dopo sette ore in sella, l’alta qualità fa una grande differenza”.

Andrea: “L’abbigliamento perfetto? Packable, smart e termoregolante”

In che modo l’abbigliamento high-tech migliora l’esperienza del cicloamatore? Ci risponde Andrea Gini, Area Manager di UYN. “Giacche e vest devono essere smart e packable, cioè leggeri e facilmente ripiegabili per poter essere trasportati nelle tasche della maglia. Per la Nove Colli ho scelto l’Alpha Rain Jacket di UYN a mezze maniche, antivento e idrorepellente, per avere una protezione in più contro la pioggia. Anche la termoregolazione è una funzionalità fondamentale. I cicloamatori si schierano in griglia alle cinque del mattino e tagliano il traguardo a mezzogiorno affrontando grandi escursioni termiche. Il fatto di indossare capi, come quelli ad alto contenuto tecnico di UYN, che coprono un ampio spettro di temperature è un vantaggio decisivo”.

Mattia: “La pioggia non è un problema con l’abbigliamento UYN”

Mattia Ragni è Social Media Manager di UYN e ciclista appassionato. “Prima di una granfondo è importante studiare il meteo. Per la Nove Colli erano previste temperature intorno ai 10° e possibilità di temporali, così ho indossato l’intimo Motyon e la maglia Alpha insieme ai manicotti UYN, rapidi da togliere e indossare. Sul Monte Pugliano, la settima salita di giornata, abbiamo incontrato la pioggia e la Packable Waterproof Jacket di UYN si è rivelata eccezionale. Il tessuto a due strati e le cuciture nastrate impediscono all’acqua di penetrare, la straordinaria leggerezza permette alla giacca di essere riposta rapidamente nella tasca posteriore della maglia. L’unico problema potevano essere i piedi bagnati, invece le calze Light di UYN ad asciugatura rapida mi hanno permesso di pedalare nel massimo del comfort”.

Photo: Copyright © Sportograf 2008-2019